Il formaggio feta

La Feta

La feta è un formaggio estremamente diffuso, soprattutto in Grecia, da dove ha origine.
Il termine 'feta' deriva dal greco fetas, che significa deriva dal metodo di conservazione del formaggio, a fette in salamoia.

Sin dall'antichità, in Grecia si produce utilizzando unicamente latte ovino o latte ovino-caprino e matura negli impianti situati in un'area geografica delimitata.
Attualmente viene prodotto in molti paesi dell'Europa orientale, in Italia e in Danimarca, ma è un formaggio consumato ed apprezzato in tutto il mondo.

Nel 1996 ha ottenuto il conoscimento a marchio DOP (Denominazione di Origine Protetta), ma in seguito gli è stato tolto, in quanto quando il nome di un prodotto diventa famoso al punto di identificare il prodotto stesso, non è possibile vincolarlo a certificazioni di qualità.
In cucina viene spesso utilizzato per la preparazione di insalate, sformati di verdure o crocchette di formaggio. Se al palato risulta troppo salato, provate ad immergerlo nel latte prima dell'uso.
Il piatto in cui recita un ruolo da indiscusso protagonista è notoriamente l'insalata greca, celebre in tutto il mondo anche per merito della tipica feta.
Nel prelibato e sano piatto greco la feta si unisce alle foglie di fresca insalata, al gusto forte della cipolla, ai succosi pomodorini maturati al sole ed ovviamente alle olive nere che non sembrano mai troppe per gli amanti della cucina mediterranea.
Sale, olio extravergine d'oliva ed origano fresco completano il piatto che si prepara in pochi minuti e d'altra parte quando abbiamo a disposizione tali prelibatezze donate dalla natura non occorre essere dei cuochi.
Per chi, invece, ama dedicare più tempo alla cucina la feta può rappresentare l'accompagnamento di frutta, essere uno degli ingredienti principali di torte salate, venire impanata e fritta in stuzzicanti antipasti e rendere unici tanti altri piatti, come scopriremo leggendo il sito interamente dedicato al formaggio greco che ha conquistato il mondo.

Offerte Hotel